Piani complessi, l’appello del sindaco Casini alla vigilia della commissione

Il sindaco Casini sembra tenerci davvero tanto ai piani complessi se  alla vigilia della commissione Bilancio e Territorio lancia addirittura un appello. Non era mai successo prima. Sarà la particolare affezione al progetto o un particolare timore di non passare la prova del nove, è così che si rivolge alla politica che “non può continuare a dire no per tatticismi del momento. Su questi temi così importanti auspico davvero un rigenerato impegno istituzionale al fine e la volontà di lavorare insieme nell’interesse esclusivo della città”.

“Un’occasione di rilancio economico” che a suo parere dovrebbe trovare l’accordo favorevole dei componenti “a prescindere dalle appartenenze di questo momento, perché Sulmona non può permettersi di perdere ulteriormente tempo su questo tema di importanza strategica e che riguarda un settore in forte difficoltà”. Promette poi che una volta concluso questo passaggio si continuerà la discussione sul Prg, forse rispondendo al consigliere Fabio Pingue che

aveva sollevato proprio questa questione nell’opporsi ai piani complessi.

Ricorda ancora il sindaco il bando di due sindacature fa “per la presentazione di proposte urbanistiche da parte del mondo imprenditoriale sulmonese, per consentire interventi su aree inedificate della città, prevedendo diversificazione delle destinazioni d’uso, non solo residenziale, ma anche commerciale, ricettivo o relativo agli uffici, includendo premialità per edilizia eco-sostenibile, rigenerazione di luoghi urbani e acquisizione gratuitamente al patrimonio comunale di aree utili per la realizzazione di servizi pubblici. Si potranno dare, dunque, risposte a cittadini e imprenditori che hanno sostenuto costi non indifferenti per partecipare al bando”. L’esigenza, dunque, per lei è proseguire. Ma parte della sua maggioranza non la pensa allo stesso modo, nonché la minoranza con Sbic che si è pronunciata contraria e Confesercenti che ha sentenziato “basta colate di cemento”. I programmi prevedono, infatti,  cinque progetti di cementificazione ulteriore della città per un totale di 22mila metri quadrati di edilizia residenziale, 3,5mila commerciale e 4mila direzionale. Domani la resa dei conti per la maggioranza.

S. P.

3 Commenti su "Piani complessi, l’appello del sindaco Casini alla vigilia della commissione"

  1. Un appello senza appeal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*