Tra autostrade e abbazia: la Casini interpella la senatrice Cinque Stelle

Fare chiarezza su vulnerabilità e stabilità dei viadotti. E’ quanto torna a chiedere il sindaco di Sulmona Annamaria Casini, a nome anche dei sindaci del territorio, a seguito del sopralluogo del ministro Toninelli venerdì scorso anche sotto i viadotti peligni. Un momento in cui tra le ipotesi non è stata esclusa quella della chiusura di alcuni tratti stradali o comunque altre forme che, bisogna far presente, potrebbero creare disagi al centro Abruzzo. “Sono molto preoccupata per l’ipotesi di chiusura dei tratti autostradali- dichiara la prima cittadina-, che darebbe un duro colpo alla Valle Peligna con il rischio di isolamento e conseguenze pesantissime da un punto di vista economico e sociale”.

Non solo. La Casini ribadisce di  “infrastruttura strategica a livello nazionale di protezione civile sin dal 2012, vista la vulnerabilità dell’intera area regionale. Non si può oggi barattare la sicurezza con lo sviluppo di un intero territorio. Non possono essere i cittadini a pagare un prezzo troppo salato”. il sindaco si riferisce anche all’ipotesi di decurtare fondi dal Masterplan per la manutenzione straordinaria della A24 e A25 con conseguenza anche il rischio di sottrarre fondi all’Abbazia di Santo Spirito al Morrone e al progetto Spirito d’Abruzzo che doveva farne “un attrattore nazionale”.

“Occorre trovare soluzioni tecniche e finanziarie- prosegue- che non tolgano nulla alle politiche già in atto per il futuro delle nostre aree montane. Le risorse a copertura del Decreto Genova devono essere reperite altrove- aggiunge-non bisogna distogliere finanziamenti destinati allo sviluppo del territorio e alla realizzazione di importanti opere”. A proposito la Casini si rivolge alla senatrice M5S Gabriella Di Girolamo chiedendole “di assumere una forte posizione in tal senso e favorire il dialogo tra il Governo e i sindaci del territorio, che sono le istituzioni più vicine ai cittadini, per scongiurare scelte miopi e pericolosissime”.

S. P.

2 Commenti su "Tra autostrade e abbazia: la Casini interpella la senatrice Cinque Stelle"

  1. Marcello Luca Marasco | 8 Ottobre 2018 at 12:31 pm | Rispondi

    I Sindaci del territorio devono imparare a svegliarsi prima rispetto alle attività COORDINATE e di COESIONE dell’intera vallata. Mi sembrano pronti a mettersi la fascia per tagliare il nastro, magari ad una sagra della cipolla, ma sono molto poco attenti a guardare oltre il proprio naso. Le eccezioni a quel che dico sono scarse e, purtroppo, poco energiche e incisive. Come si vede questo territorio tra vent’anni? Se si va avanti così lo immagino con 5/6000 abitanti in tutta la valle e un grande museo all’aperto di archeologia (gratuito)

  2. con questi cialtroni scelti dal popolino,delegati da sudditi creduloni,tra poco, come nelle riserve in isolamento…il tutto,cibo incluso , arrivera’ con gli elicotteri,effetti speciali da decidere,la sindaca ha chiesto l’intervento degli universal studios hollywood,naturalmente con masterplan adeguati…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*