L’ultima “canna”

Dopo la sentenza della Corte di Cassazione che proibisce la vendita della cosiddetta “canapa light” il settore è entrato in fibrillazione. La legge 242 del 2016 consentiva la coltivazione della canapa. Nel vuoto normativo lasciato dalla legge, sono nati i “grow shop” negozi che vendevano canapa e derivati fra cui la “marijuana light”, una sorta…

Il contenuto di questo articolo è riservato ai membri Sostenitore

Registrati per continuare la lettura dell’articolo.
Sei sei gia iscritto, fai il Login
Visita la nostra pagina per saperne di più! InfoAbbonamenti