Far West alla festa di paese, tre avvisi di garanzia

Sono tre gli avvisi di garanzia che la procura della Repubblica di Sulmona ha emesso nei confronti dei presunti responsabili della rissa e della devastazione avvenuta il 13 maggio dello scorso anno a Pratola Peligna durante i festeggiamenti in onore della Madonna della Libera.
Con le accuse di violenza privata, danneggiamenti e lesioni personali aggravate, infatti, il sostituto procuratore Aura Scarsella ha notificato ai sulmonesi Giuseppe Serva, ventisette anni, Fabrizio Gigante, trentatré anni, e Pietro Del Cimmuto cinquantaquattro anni (residente a Cantone di Introdacqua), le ipotesi di reato contestate.


Quella notte di maggio i tre si resero protagonisti di una vera e propria rissa degna del Far West: tavoli e sedie spaccate, pugni e calci sferrati alla rinfusa e ancora danni arrecati anche a chi, nella vicenda, non c’entrava proprio niente.
Una reazione violenta al semplice diniego da parte del titolare del Bar Tito, locale che si trova lungo il corso principale del paese, a somministrare da bere ai tre avventori, anche e soprattutto in osservanza dell’ordinanza emessa dal sindaco che vietava dopo le tre di notte la vendita di alcolici.


Al diniego del barista i tre cominciarono prima ad insultarlo e, dopo essere stati accompagnati alla porta da un addetto alla sicurezza, cominciarono a prendere a calci e pugni la porta del locale, per poi devastare tavoli e sedie che erano all’esterno. Non solo: i tre, e in particolare Serva e Gigante, se la presero prima con il titolare del bar provocandogli venti giorni di prognosi e poi con due passanti ai quali vennero sferrati pugni in volto per una prognosi di trenta giorni.
Non contenti sradicarono prima la cassa del locale e poi passarono a devastare anche un bar vicino, non facendo mancare danni anche ad alcuni portoni di abitazioni circostanti.
All’avviso di garanzia, notificato già da tempo, non sono seguite memorie o richieste di interrogatorio, è quindi probabile che a giorni la procura chieda il processo per tutti e tre.

1 Commento su "Far West alla festa di paese, tre avvisi di garanzia"

  1. Il caffè del liberante | 23 Ottobre 2019 at 5:02 am | Rispondi

    Liberi liberi liberi tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*